Lega B: “La cura Colantuono funziona, il Bari adesso sogna la A”

Dopo un avvio di campionato a rilento, il Bari ha cambiato marcia e, complice anche il cambio al timone, adesso si ritrova in piena zona playoff ed è tornato a cullare le speranze di promozione in Serie A.

Dopo la parentesi Stellone (via dopo 13 giornate, 15 punti in totale, 1,23 di media a partita) è arrivato Colantuono che in 8 gare ha collezionato 13 punti (media 1,62 ad incontro).

La compagine pugliese è una delle 3 della Lega B 2016/17 che ha avuto meno espulsi a favore: 1 (come Pro Vercelli ed Avellino). Sebbene nell’era-Colantuono soltanto 3 gol su 9 totali siano stati firmati da attaccanti e 6 da giocatori di altri reparti (Fedele 3 gol, mai segnato così tanto in una sua stagione professionistica), le fortune biancorosse dipendono sempre dai centri di Riccardo Maniero: 10 dei 29 punti dei “galletti” sono finora arrivati dai suoi piedi (e dalle sue marcature). I biancorossi ripartiranno dal ritrovato stadio “San Nicola”: 5 vittorie e 3 pareggi, 18 punti, nelle ultime 8 esibizioni casalinghe dei pugliesi, non dimenticando che – rispetto al giro di boa 2015/16 – mancano ben 6 punti.